lunedì 18 novembre 2013

Parliamo di Masterpiece

Ieri sera su rai 3 è andato in onda Masterpiece, il primo talentshow letterario, questo talent è rivolto agli scrittori e il vincitore o la vincitrice vedrà il suo romanzo pubblicato in 100.000 copie dalla casa editrice Bompiani.
Le opere di questi aspiranti scrittori vengono giudicate da 3 scrittori famosi: Andrea De Carlo (autore di Due di Due), Giancarlo De Cataldo (autore di Romanzo Criminale) e Taiye Selasi (autrice de La bellezza delle cose fragili).
Il coach che funge da consigliere per gli aspiranti scrittori è Massimo Coppola(autore televisivo e editore, nel 2004 fonda la casa editrice Isbn)

Tra i lati positivi del programma c'è secondo me  l'idea di portare la scrittura e la lettura in TV, perchè attraverso la televisione si può raggiungere un pubblico molto vasto e quindi può essere un modo per avvicinare le persone alla lettura, inoltre si dà la possibilità a degli scrittori emergenti di farsi conoscere e di far sentire la propria voce, questa cosa mi sta molto a cuore, perchè da quando ho aperto il Blog sono entrata in contatto con tantissimi scrittori emergenti ed ho imparato che i bei libri non sono solo quelli in bella mostra su uno scaffale o una in vetrina di una libreria, ma molto spesso un bel romanzo può venire fuori dalla penna di uno sconosciuto che aspetta solo di essere scoperto. Quindi l'idea che avessero creato un talent che come obiettivo si poneva proprio la scoperta di nuove voci della letteratura, mi intrigava parecchio, però dopo aver visto la prima puntata, mi sento di dire che l'idea di partenza viene scarificata tantissimo da quelli che sono i tempi televisivi, noi telespettatori non capiamo quasi nulla dei romanzi che vengono presentati, vengono letti dei piccoli pezzi, che per il telespettatore non sono affatto sufficienti per farsi un'idea... se io da blogger mi soffermassi alla lettura di un pezzo brevissimo allora, la maggior parte delle mie recensioni sarebbe negativa...
Ciò che viene fuori maggiormente dall'impostazione del talent è la vita degli autori, e per quello che ho potuto vedere in questa prima puntata, si è sempre trattato di vissuti molto impegnativi, che sicuramente, hanno influenzato le loro opere, ma di certo non è ciò che mi aspettavo da un talent letterario!

Un'altra cosa che mi ha fatto riflettere è la prova di scrittura in 30 minuti, non so se 30 minuti siano sufficienti per dimostrare il valore di uno scrittore... con una "traccia" data... ho sempre pensato che la scrittura sia un processo ispirato e forse scrivere a comando non è semplice, io lo vedo come un esercizio stilistico fine a se stesso.

In definitiva posso concludere dicendo che l'idea su cui si basa il format è molto bella, ma sicuramente ha bisogno di essere ampliata...

E voi l'avete visto?? Che ne pensate??
Io sicuramente seguirò anche le altre puntate, per vedere che tipo di evoluzione avrà questo programma.

Al prossimo Post



6 commenti:

  1. Avevo letto che avrebbero fatto questo Talent ma non avevo idea che sarebbe iniziato ieri. Purtroppo me lo sono perso perchè non ero in casa però se ci fosse una replica o se lo trovo su internet me lo guardo perchè ero molto curiosa.
    Anche a mio parere mancava qualcosa riguardo ai libri o scrittori in tv, però scrivere in 30 minuti un pezzo... Non so se avrà successo. Molti programmi sono durati 1/2 puntate... Mah....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La replica la puoi trovare su Rai Replay ;)

      Elimina
  2. Me lo sono persa .-. Uffi!!! Comunque hai ragione. Trenta minuti sono troppo npochi...ma l'idea di portare la lettura in TV mi piace molto ;)

    RispondiElimina
  3. Avevo visto la pubblicità di sfuggita ed ero molto curiosa al riguardo! Però me lo sono perso, concordo su quello che hai detto. Ci sono così tanti scrittori meritevoli che aspettano solo di essere scoperti! (Così come alla fine un libro messo in bella mostra con una bella cover e una trama avvincente sugli scaffali delle librerie trae in inganno e può risultare una lettura poco piacevole..ahimè)
    30 minuti sono veramente pochi.. e pensare che a scuola ti davano anche 4 ore per svolgere un tema!(Va bene i tempi televisivi, però eh!)

    RispondiElimina
  4. non l'ho visto me ne sono completamente dimenticata, però su twitter ho letto dei commenti e devo dire che ne parlavano tutti molto male... la prossima settimana spero di ricordarmene, per poter giudicare da me :/

    RispondiElimina
  5. Lo volevo troppo vedere, e non perchè m'ispirasse, ma per parlare con cognizione di causa, dal momento che ci credo ZERO in questo tipo di format.
    Solo che dopo dieci minuti mi sono addormentata O.o
    Lo guarderò anch'io su rai replay...

    RispondiElimina